BINGO: chi ha detto che è monotono?

BINGO: chi ha detto che è monotono?

SHARE

Chi non ha mai sentito parlare di bingo alzi la mano dal mouse! Beh, siete tutti ancora incollati?

Ci credo: se non ci avete mai giocato, e già è strano, rimane comunque impossibile che non ne abbiate mai sentito parlare! Sarà che è tra i giochi più antichi esistenti, sarà che è diffuso veramente ovunque, ma il bingo non sfugge proprio a nessuno. Meno chiarezza si avverte, invece, per le sue varianti, specialmente su quelle online.

E qui non mi sorprenderei nel vedervi guardare intorno in cerca di indizi o corrucciare la fronte, spaesati e incuriositi. L’Italia non è immune alla febbre del bingo, che specialmente online continua ad avere successo tra tutti gli strati della popolazione. Questo, forse, anche grazie alla disponibilità di numerose varianti, che meglio si adattano alle necessità dei singoli giocatori.

Ma analizziamo ora le varie possibilità per un giocatore di bingo. Per quanto riguarda Gran Bretagna, Australia e Nuova Zelanda, va per la maggiore il bingo HOUSIE: ogni giocatore ha una cartelle da 15 numeri, divisa in tre file da 5 numeri ciascuno, con 9 colonne e 4 celle bianche su ciascuna fila.

Si gioca con 90, 80 o 75 palline a seconda delle versioni. In Canada e in America, invece, le cartelle prevedono 25 numeri, in una tabella 5×5, senza alcuna cella bianca. Si prediligono le versioni a 90 e 75 palline. In Spagna si può trovare sia il bingo classico, a 90 palline, sia la variante a 27.