Regno Unito: nuova tassazione per le scommesse sportive online

Regno Unito: nuova tassazione per le scommesse sportive online

SHARE

Le ultime notizie sul mondo delle scommesse sportive online provengono direttamente dal Regno Unito. Il governo ha infatti pubblicato un documento contenente tutte le nuove regole per il settore. La novità principale consiste nel fatto che da ora in poi, tutti gli operatori di gioco del “regno” dovranno pagare la stessa aliquota di imposta dei loro concorrenti, ovvero corrispondente al 15%.

Le nove leggi fiscali verranno annunciate a marzo, nel bilancio di governo, e diventeranno legge a partire da dicembre 2014. Da quel momento, le aziende del settore, se vorranno offrire ai loro clienti il servizio di sempre, dovranno rassegnarsi a pagare l’aliquota prevista. È una legge, quindi, che coinvolge direttamente imprese come bwin.party, Ladbrokes, Betfair e William Hill. Attualmente, invece, queste aziende – che hanno basi all’estero, in luoghi come Gibilterra o Malta – e anche gli altri operatori offshore regolamentati pagano solo l’1% di imposta. Un +14% in tutto il mercato del Regno Unito, insomma, non può che rappresentare una bella botta. se si guarda all’altro lato della medaglia, però, questo significa anche tassazione, e quindi contributo all’economia e allo sviluppo del paese. Pare infatti inaccettabile al segretario economico al Tesoro, Sajid Javid, che queste aziende si procurino entrate dai cittadini senza un corrispettivo di uscite allo Stato. Sembra quasi che così possano pareggiarsi i conti…