PokerStars: no ai rimborsi su FullTilt, ma sì alle promozioni da 2...

PokerStars: no ai rimborsi su FullTilt, ma sì alle promozioni da 2 milioni di euro!

1
0
SHARE

Davvero strano, in effetti, che PokerStars si faccia riconoscere. Logicamente l’affermazione è ironica, perché il caso che vi presentiamo è abbastanza grave. Pare infatti che la picca rossa, che vanta successo, guadagno e primi posti in classica in tutto il mondo, non sia poi così brillante per quanto riguarda i rimborsi, e che preferisce investire i soldi che invece dovrebbe restituire agli utenti in fantastiche e scintillanti promozioni. Comoda la vita!

Proprio così: i rimborsi sarebbero dovuti andare a Full Tilt Poker, come rimborso a chi aveva conti carichi dopo il Black Friday statunitense. Invece PokerStars decide di impiegare quei capitali in una promozione – il nome è Tilt Mania – che spammerà soldi su tutto il field degli utenti della picca. Un bel guadagno, insomma, per quelli che ancora hanno i conti bloccati e non hanno visto nessun risarcimento, vedere liquidare i loro conti a tutto il popolo dei players! Logicamente, però, PokerStars ha delle serissime e prontissime scuse a riguardo: pare infatti che la grande room abbia preso contatti con le autorità competenti e si sia avvalsa di consulenze legali per trovare la soluzione più idonea al caso. E pare che – essendo stata la condotta di Full Tilt Poker in violazione delle leggi penali – qualsiasi pagamento ai suoi utenti sarebbe una violazione a sua volta. Certo non saranno felici i players italiani, che si vedranno truffare da entrambi i lati, ma così è la vita!

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY