Poker online: Italia supera Francia.. si farà mercato comune?

Poker online: Italia supera Francia.. si farà mercato comune?

SHARE

Per la prima volta nella storia del poker cash game online, il mercato italiano supera quello francese, con un numero medio di giocatori, anche se di poco, più alto. Il dato arriva direttamente da PokerFuse che, analizzati i dati di PokerScout, rileva le medie di agosto ed annuncia la notizia del sorpasso. Da quando il cash game è sbarcato sul mercato italiano, i giocatori del Bel Paese hanno superato in numero i cugini francesi, e i dati di agosto lo provano. La media di utenti attivi presenti nelle poker room Italiane è infatti stata di 3.537 players, contro i 3.523 giocatori francesi.

Certo non è molto confortante rilevare ancora una volta il clima di crisi che attraversa la fascia transalpina del settore, quindi anche per gli italiani c’è poco da festeggiare. Se il cash game francese, nel primo semestre 2013, ha perso ben il 14% rispetto al 2012, non è questo un problema squisitamente francese. Il calo è francese, è italiano, è europeo! E i segnali d’allarme sono sempre più evidenti: tra questi anche il soprasso italiano rispetto alla Francia. Volendo indagare le cause, si può fare riferimento alla mancata liquidità internazionale, o forse anche alla tassazione cui sono soggette le room, troppo pensate. Addirittura in Francia alcune room abbandonano il mercato, perdendo così anche la licenza ottenuta con tanto rigore e sudore. Si apre, a questi punti, la solita domanda: quali sarebbero i benefici nel caso di mercato comune?