Gioco online: chi è l’italiano medio?

Gioco online: chi è l’italiano medio?

SHARE

Se fino a qualche tempo fa il gioco online poteva sembrare un tabù, oggi possiamo tranquillamente affermare che sia un’attività ludica enormemente diffusa, e distribuita ampiamente su tutta la popolazione. Ma a questo punto viene da chiedersi: chi sono i tipici giocatori online italiani? Sono uomini o donne? Giovani o anziani? Che lavoro fanno? A fornirci una risposta ci pensa il Politecnico di Milano, che ha promosso una ricerca dell’Osservatorio Gioco Online della School of Management del politecnico stesso.

La ricerca mostra anzitutto come da gennaio a maggio 2013 ci siano stati mediamente 728 mila giocatori che hanno movimentato il proprio conto di gioco. Tra loro, solo il 12% era donna. Una percentuale in crescita, certo, ma ancora niente a che vedere con l’88% di maschietti. È interessante, poi, anche la distribuzione per fasce d’età: trai giovanissimi e i giovani abbiamo un 13% di ragazzi tra i 18 e i 24 anni e un 30% tra i 25 e i 34; nella fascia 35-44 si sale al un 29%, per poi riscendere al 18% tra i 45 e i 54; solo il 10% ha più di 55 anni. Passiamo ora alla distribuzione per aree geografiche: il primato va al Sud, che raccoglie il 46% dei giocatori; 22% al centro e 32% al nord. Pensare che il sud detiene solo il 34% della popolazione nazionale! Difficile comunque fare una statistica generica e generale, in quanto ogni profilo cambia a seconda del gioco che si prende in considerazione! Ma a livello di macroanalisi, questo è quanto! Curioso?