Buon compleanno Slot Machine!

Buon compleanno Slot Machine!

SHARE

8039742-1358185379327Ebbene sì: sono ormai passati ben 12 mesi da quando le slot machine hanno fatto capolino nei casinò online italiani con licenza AAMS. Ed è proprio ora, precisamente un anno dopo, che si intravedono i primi bilanci e si valutano le prospettive future. Al primo compleanno, per le slot, è già la resa dei conti. Sarà davvero un “gioco a vincere”?

Il 3 dicembre 2012sembra una data impressa per sempre nella storia delle slot. Una data importante sia per tutti gli appassionati di gambling online sia, e forse a maggior ragione, pertutti i casinò online italiani. Proprio il 3 dicembre 2012, infatti, le sale da gioco virtuali made in Italy hanno visto entrare nella cerchia della loro offerta, delle trionfanti slot machine online. E così, dopo tanto ritardo – oltre un anno – rispetto all’avvento dei casinò online con licenza rilasciata dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS) hanno potuto offrire ai loro utenti quello che spettava loro.

Il resto della storia è abbastanza conosciuto: una partenza di grande slancio, un debutto senza precedenti. Tanto che solo dopo pochissimi giorni, il direttore generale dei Monopoli di Stato, che allora era Luigi Magistro, parlava già di una spesa di oltre 3 milioni di euro al giorno, per un ammontare di vincite anch’esse superiori ai 3 milioni. Le puntate medie per ciascun giro si aggiravano intorno ai 57 i centesimi di euro, per un totale complessivo di quasi 6 milioni di giri al giorno. Come si può non riconoscere un tale successo?

Eppure, a distanza di un anno, si è piuttosto preoccupati sulle sorti di questo gioco. Nel loro anno di vita, le slot hanno contribuito a incrementare il volume d’affari dei casinò online, che come è noto erano piuttosto in crisi. tuttora si stima che le slot ammontino a circa i due terzi di tutte le giocate. Ma ci sono stati anche dei problemi di concorrenza, ad esempio rispetto al poker online, che ha sofferto non poco il loro ingresso nell’offerta del gambling online. Tuttavia, il calo del poker non è totalmente spiegabile con l’avvento delle slot: si tratta, infatti, generalmente, di due bacini di utenza piuttosto distinti. È più plausibile, allora, che la concorrenza delle slot abbia danneggiato gli altri giochi da casinò online, sui quali si è infatti registrata una contrazione generale.

E ora? Ora si pensa al mercato comune, una rete a livello europeo che permetterebbe la creazione di jackpot milionari. Ma questo, per il momento, rimane davvero solo un pensiero.